Fornitore di logistica e servizi tecnici con attenzione al quadro generale

Intervista con Bruno Boes, Alexander Boes e Stephanus Bernholt

BTR - Trasporto logistico veicoli
Nei periodi di punta, 35.000 veicoli sono stoccati a Rehden

Un'area aziendale più grande di 350 campi da calcio. 35.000 auto in magazzino. 150 camion gestiti quotidianamente. Sono numeri impressionanti a caratterizzare la BTR - Transportlogistik GmbH di Rehden. L'azienda fa parte del gruppo Boes. Un gruppo che è iniziato nel 1979 con un camion, si è sviluppato continuamente e oggi, come fornitore di servizi logistici, copre l'intera catena del valore del trasporto, dallo stoccaggio ai servizi automobilistici, e può contare su partnership a lungo termine con rinomati produttori di auto tedeschi.

Quando Bruno Boes fondò l'azienda nel 1979, non immaginava quale sviluppo dinamico avrebbe preso. Iniziò con un camion nel paese vicino come un'agenzia di spedizioni classica - oggi il nome BTR rappresenta un gruppo con quattro aziende: Linz GmbH, Bee-Trans GmbH, Wiechers Tank- und Spezialtransport GmbH e BTR -Transportlogistik GmbH, tre agenzie di spedizioni puri e la BTR come società di servizi. Il portfolio si basa sui pilastri di stoccaggio di veicoli, servizi automobilistici, trasporti di veicoli, transhipment KV, stoccaggio di merci e trasporto di merci.

La visione dell'insieme

Decisivo per lo sviluppo verso il più grande hub logistico della Bassa Sassonia è stata l'acquisizione nel 2000 di un ex terreno della Bundeswehr. Grande 270 ettari, completamente recintato e non visibile dall'esterno, offre condizioni ideali per lo stoccaggio di veicoli; BTR è l'unico utilizzatore del terreno.

BTR - Logistica del Trasporto - proprio collegamento ferroviario
Un proprio collegamento ferroviario con tre binari di carico distingue l'azienda dal mercato
BTR - Logistica del trasporto - Terminal KV
Terminal KV: BTR ha a disposizione una gru portale con una capacità di carico di 50 t

Una metà dell'area è utilizzata per lo stoccaggio, l'altra per la silvicoltura; il legno morto viene utilizzato per alimentare la propria centrale a cippato. "Siamo cresciuti come una compagnia di spedizioni e con l'acquisto del terreno abbiamo spostato l'attenzione maggiormente sulla custodia dei veicoli", afferma Bruno Boes. "All'inizio erano 200 auto, oggi nei periodi di punta sono 35.000."

L'offerta è stata ampliata continuamente nel corso del tempo e sono state create le condizioni per una conservazione ottimale e servizi collaterali. L'intero sito è recintato e asfaltato, il concetto di sicurezza è stato adattato; c'è una protezione perimetrale con tecnologia termica e una sorveglianza video completa con sensori di movimento. Ogni giorno fino a 200 camion entrano e escono dal sito; ci sono anche ritiri individuali, che comportano ulteriori 200 persone al giorno.

Sviluppo verso il fornitore di servizi tecnici

Sul vasto sito con proprio collegamento ferroviario, la BTR offre una vasta gamma di servizi automobilistici. "Oggi abbiamo la dimensione e l'infrastruttura necessarie per fungere anche da fornitori di servizi tecnici, offrendo tra l'altro ispezioni preliminari, gestione degli pneumatici, lavorazioni tecniche e estetiche, riparazioni di veicoli, attività di ritocco e azioni flash, e la produzione di foto di vendita", riassume Stephanus Bernholt. "Con l'avvento della mobilità elettrica, è emerso un ulteriore campo d'affari che sta guadagnando importanza. Ad esempio, i veicoli nuovi vengono modificati attraverso l'applicazione di aggiornamenti software. Per uno dei più grandi costruttori tedeschi di veicoli, abbiamo già perfezionato più di 20.000 veicoli; anche altre marche automobilistiche premium sono tra i nostri clienti."

BTR - Logistica dei trasporti - Piattaforma logistica della Bassa Sassonia
Su un'area di 257 ha si trova a Rehden la più grande piattaforma logistica della Bassa Sassonia
BTR - Logistica dei trasporti - Infrastruttura di ricarica
Grazie a un'infrastruttura di ricarica di 1.150 kW, possono essere effettuate grandi operazioni di campo e di garanzia

Per i noleggiatori di auto, BTR gestisce le ispezioni di consegna. Le auto nuove vengono consegnate dagli stabilimenti di Rehden, BTR si occupa dell'aggiornamento del software, aggiorna i veicoli allo stato più recente, li rende pronti per il noleggio, effettua le immatricolazioni e li consegna ai clienti finali o ai trasportatori di assi.

Tutto da una fonte unica

240 dipendenti in tutto il gruppo stanno dietro questa offerta completa. Il loro know-how è uno degli asset più importanti. "Grazie alla nostra infrastruttura e al nostro know-how siamo riusciti a trasformarci in fornitori di tecnologia, stabilendo così una pietra miliare", sottolinea Alexander Boes. "A questo si aggiungono percorsi decisionali brevi e, di conseguenza, un'elevata flessibilità." Molti dipendenti lavorano per BTR da molti anni; alcuni autisti di camion da 40 anni. Il loro benessere è molto importante per l'azienda. "Poniamo grande attenzione a mantenere partnership di lunga durata con i nostri dipendenti e a prenderci cura di loro in modo adeguato", sottolinea Alexander Boes. "È un dare e avere reciproco. Questo vale anche per i nostri clienti. Con loro siamo cresciuti, e con loro vogliamo collaborare in modo sostenibile."

BTR - Logistica del trasporto - Aggiornamenti software
I servizi tipici includono aggiornamenti software o la diagnosi di moduli software
BTR - Logistica dei trasporti - propria silvicoltura
Una centrale a cippato di legno viene alimentata al 100% con legno proveniente dalla propria silvicoltura

Il futuro è sostenibile e indipendente

In questo contesto, BTR si sente ben preparata per il futuro, anche se l'onere burocratico aumenta invece di diminuire e il mercato diventa più competitivo, come nota Bruno Boes. Per semplificare i processi, il tema della digitalizzazione assumerà un ruolo sempre più centrale in futuro. L'anno scorso, l'azienda ha implementato una nuova soluzione software; si è ancora in fase di transizione. "Attualmente stiamo introducendo un sistema di gestione del piazzale per automatizzare ulteriormente determinati processi come la contabilità", afferma Alexander Boes. "Il 20% è già stato convertito, stiamo ancora testando e limando alcuni aspetti. La sicurezza gioca un ruolo centrale in tutto ciò, per non essere vulnerabili dall'esterno."

Anche in futuro, BTR intende crescere - in modo sostenibile e con le proprie forze, proprio come ha fatto sin dal primo giorno. "Per creare le basi per ulteriori innovazioni, abbiamo acquisito una seconda sede di 9 ha e 17.000 m2 di superficie coperta a Stemwede NRW. Siamo un'azienda ben strutturata e in grado di finanziare investimenti con risorse proprie", sottolinea Bruno Boes. "L'indipendenza finanziaria è sempre stata molto importante per noi. Ho guidato l'azienda su questa base, ora mi ritirerò gradualmente e lascerò le operazioni quotidiane alla prossima generazione." Con il figlio Alexander Boes e Stephanus Bernholt, ci sono due amministratori delegati impegnati e pronti.